Pagina principale

Da Sezione occultazioni - Unione Astrofili Italiani.
Versione del 16 gen 2014 alle 19:02 di 151.24.164.73 (Discussione)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

L’osservazione delle occultazioni è un’attività divertente che può essere fatta da chiunque abbia un’attrezzatura minimale e anche solo un’infarinatura di astronomia, ma che potrebbe addirittura condurre a una carriera come astronomo. Queste brevi note vogliono descrivere le basi di quest’attività osservativa e le tecniche per osservarle. Possono aiutare il lettore a decidere se esplorare ulteriormente l’argomento sotto i suoi diversi aspetti.

IOTA

La IOTA (International Occultation and Timing Association) è un’associazione di volontari che predice, raccoglie, analizza e pubblica le osservazioni di occultazioni. Ci sono molte risorse disponibili per aiutarvi a cominciare questa avventura. La UAI, con la sua Sezione Occultazioni, è pienamente in sintonia con la IOTA. Alla fine del documento ci sono i riferimenti alla IOTA per approfondirne la conoscenza.

Le basi

Un’occultazione avviene quando un corpo del sistema solare transita davanti a un altro più distante o a una stella, nascondendolo totalmente o parzialmente, bloccandone temporaneamente la luce. Ogni occultazione si può vedere solo al momento in cui avviene e, spesso, solo da una porzione limitata della Terra. Ci sono essenzialmente due tipi di occultazioni: le lunari e le asteroidali, ma anche quelle delle stella da parte di comete e di stella da parte degli oggetti trans-nettuniani (TNO), degli oggetti della fascia di Kuiper (KBO) e altri. Queste ultime sono simili alle asteroidali, ma sono più difficili da osservare.

Occultazioni lunari.

Osservare le occultazioni lunari è divertente, ma non è oggi così importante come nel passato. Tuttavia sono un’ottima palestra per i principianti per imparare come eseguire rigorosamente un’osservazione scientifica. All’inizio, si osserva semplicemente in visuale e poi con mezzi più evoluti, come telecamere o CCD. Queste osservazioni si fanno facilmente anche con piccoli telescopi e poca esperienza. La Luna fornisce una aiuto semplice per identificare l’area del cielo in cui si trova la stella che verrà occultata.